Storie - 2022 - Pagina 4

Don Miguel Carpio Vargas

Perù. Quel giorno sulle scale, all'università

MondoPaola Bergamini

Don Miguel ha da poco finito il dottorato in Teologia in Italia. Una storia che comincia a Lima, nel 2004, incrociando il volto di Andrea Aziani che gli sorride: «Ma se lui ha avuto questo sguardo di tenerezza, come sarà quello di Dio?»

Un momento di gioco durante la vacanza brasiliana

Brasile. Vivere calamitati da "qualcosa d'altro"

MondoDebora Ramos Cavalieri

Una convivenza di qualche giorno per un gruppo di famiglie di Rio de Janeiro e San Paolo. Tra gite, giochi, canti insieme e momenti di dialogo, il racconto di quello che è successo

Almaty (Unsplash/Alexander Serzhantov).

Kazakistan. «Quello che salva me e tutto»

MondoSilvia Galbiati*

L’anno ad Almaty e in altre città del Paese è iniziato con le proteste per il rincaro dei prezzi sfociate nella repressione e nello stato di emergenza. Oltre duecento i morti e migliaia i feriti. Come si può stare in piedi anche davanti a questo?

Michael Waldstein

Michael Waldstein. «Giussani, un uomo vivo»

IncontriLuca Fiore

Dalla tesi su Von Balthasar all’incontro con la comunità di CL. Il biblista austriaco su "Tracce" di Marzo racconta: «Avevo studiato molto il cristianesimo, ma il criterio per capire è la vita»

Svizzera 1971, don Giussani a tavola con Hans Urs von Balthasar e Angelo Scola (©Fraternità CL)
Silvio Cattarina (©Archivio Meeting di Rimini)

Silvio Cattarina. Se guardi bene

IncontriAnna Leonardi

«Anche se sembra che sia andato tutto storto, la verità di te non è il dolore». Su "Tracce" di Marzo, il fondatore della comunità terapeutica L’Imprevisto, accompagna ragazzi che vivono in modo estremo le grandi questioni di tutti

Profughi ucraini alla stazione di Przemyśl (Foto: © Hesther Ng/ZUMA Press/ANSA)

Przemyśl. «Il nostro viaggio è appena iniziato»

MondoDavide Perillo

L'amicizia con una bambina ucraina e le ore passate al confine polacco, dove arrivano i profughi. Storia di un viaggio imprevedibile. «L’uomo ha dentro un punto che neanche la guerra gli può togliere»

I furgoni verso la Polonia
Chiara Beria di Argentine (©Flavio Lo Scalzo/Ansa)

«Quella sua proposta ragionevole»

IncontriPaola Bergamini

Tra le grandi firme del giornalismo italiano, Chiara Beria di Argentine ricorda oggi il suo incontro con don Giussani. E quella sua intervista a lui, per cui ancora, al rivederla, si è trovata a prendere appunti

L'intervista a don Giussani nel 1987
Liara Lima

Brasile. «Lo aspettavo da sempre»

MondoDavide Perillo

Assistente sociale a Manaus, nel cuore dell'Amazzonia, Liara racconta l'incontro con don Giussani nel 2010, guardando un dvd che le avevano prestato degli amici. E che è diventato «una strada»

Padre Alberto Caccaro con Sagn nel 2008

Cambogia. Con Giussani sul Mekong

MondoAnna Leonardi

In missione da più di vent’anni, padre Alberto Caccaro racconta perché ha deciso di tradurre "Il rischio educativo" in lingua khmer e la rivoluzione che è iniziata dentro di sé. Andando di villaggio in villaggio. Da "Tracce" di febbraio

I ragazzi della scuola media a Pka Doung
Luca Doninelli (Foto: Leonardo Cendamo/Getty Images)

Luca Doninelli. Letteratura, fame di vita

IncontriLuca Fiore

Dialogo con lo scrittore milanese sulla letteratura: baluardo contro il potere, perché celebra «l’irriducibilità dell’uomo». Il suo ultimo romanzo, il piacere, i lupi sazi di McCarthy e il gesto di un uomo crudele… (da Tracce di febbraio)

(Foto: Marc Olivier Jodoin/Unspash)
La comunità cilena durante una gita

Cile. Mille chilometri per vivere di Bellezza

MondoPaula Giovanetti e Valeska Cabañas

La vacanza in montagna della comunità sudamericana. Potevano vincere tante obiezioni prima di partire: stanchezza, restrizioni... Eppure c'era una ragione che ha mosso tutti, «rimettendoci in cammino»

Suor Gabriella Bottani, coordinatrice di Talitha Kum

Gabriella Bottani. «Uno sguardo diverso che cura le ferite»

IncontriLaura Aldorisio

L'8 febbraio è la Giornata mondiale di preghiera contro la tratta di persone. Una piaga che, nel mondo, ne coinvolge 21 milioni. Parla la suora a capo di Talitha Kum, la rete di religiose impegnate a combattere il fenomeno

Venezuela. Argenis con i bambini del suo quartiere.

Giocarsi la vita in Venezuela

MondoDavide Perillo

«La realtà è una chiamata». Come queste non restano parole? Soprattutto là dove si è scatenata la crisi più dura, che ormai da anni rende il quotidiano estremo. Su Tracce di Gennaio, la testimonianza di Alejandro Marius

Alejandro (a destra) con gli amici della Fraternità
Il palazzo presidenziale di Asunción (Foto Pixabay/Viktor Kisman)

Paraguay. Cosa dà consistenza alla vita

MondoPaolo Perego

Più di trent'anni dall'altra parte del mondo. Il lavoro in università, la collaborazione con il Governo, la comunità di Cl. E una "cultura nuova" che non smette di crescere. Da Milano ad Asunción, la storia di Luca

Luca Cernuzzi