Storie

Storie - 2017

In queste foto, gli amici lettori di Huellas del Paraguay.

Paraguay, l'incontro passa da "Huellas"

MondoOlga Narvarez

Un gruppo di lettura della versione spagnola di "Tracce", nel cuore dell’America del Sud. Persone di diverse età e professioni, ma con una passione comune: leggere e riflettere sui contenuti della rivista (da "Huellas", novembre 2017)

Una casa della "vecchia Milano"

Pinuccia, Omar e un pranzo a braccia aperte

ItaliaAnna Leonardi

Due amiche portano "il pacco" a un'anziana signora di Milano. Un giorno decidono di invitarla a casa di una di loro. A tavola c'è anche un giovane senegalese arrivato in Italia per mare... Una storia verso la Colletta alimentare e la Giornata dei poveri

Enzo Jannacci con Cochi e Renato
Ezio Mauro

Ezio Mauro. Il battito collettivo

IncontriAlessandro Banfi

Una «nuova solitudine culturale». E sociale. Tra grandi emergenze e una crisi che intacca la democrazia. L’ex direttore di Repubblica racconta (su Tracce di ottobre) perché si è «testimoni infedeli ma inesauribili del bene comune»

Silvia Fasana e Roberto Avallone con Giacomo appena nato

Dubai e la voce nel deserto

MondoAlessandra Stoppa

È nato negli Emirati Arabi. Dove è vietato abortire, tranne che per la sua patologia. Da "Tracce" di ottobre, la storia di Giacomo Avallone, che ha vissuto otto ore e ha “parlato” a tutti di che cos’è la vita. Come racconta il diario scritto dalla mamma

La famiglia Avallone: Silvia, incinta, con Roberto e le loro figlie
Don Julián Carrón

Disarming Beauty. Il posto della fede

MondoMattia Ferraresi

Nell’avamposto del mondo post-cristiano, la prospettiva de "La bellezza disarmata" di Julián Carrón si inserisce nel dibattito USA sul ruolo dei cristiani, spesso al bivio tra "culture war" e isolamento. Da Tracce di settembre

Uno degli articoli della stampa americana su ''Disarming Beauty''
Padre Mario Picech.

Mario Picech. Sull'isola dei vivi

IncontriVictor Vorrath

Ha deciso di vivere in cella con i detenuti. Poi, come loro, ha sperimentato l’isolamento. «Il momento in cui ho imparato di più». Su "Tracce" di settembre, parla il padre gesuita, cappellano del carcere di massima sicurezza di Islas Marías, Messico

Detenuti della prigione messicana di Islas Marías

Paul Mariani. Nei versi di un amico

IncontriMattia Ferraresi

Il poeta e critico americano e l’intensa «convivenza» con gli autori del XIX e XX secolo. Su "Tracce" di settembre il racconto del suo incontro alla vacanza di una comunità di CL. Dove a un tratto smette di dare risposte e inizia a fare domande

Hart Crane e il Ponte di Brooklyn
Franco Bonisoli nel 1983, durante il processo per l'assassinio di Aldo Moro

Franco Bonisoli. Il perdono addosso

IncontriPaola Bergamini

Da "Tracce" di luglio-agosto, l’ex terrorista delle Brigate Rosse nel commando di via Fani racconta il suo cammino: un muro di ideologia sgretolato da «accenti di umanità». L’abbraccio del figlio di Bachelet, l’amicizia di Agnese Moro...

Bonisoli oggi, qui durante una presentazione de ''Il libro dell'incontro''
Olivier Roy

Olivier Roy. La rivolta e la profezia

IncontriMaurizio Vitali

Occidente, islam. E trasmissione del senso. Il politologo francese, ospite venerdì 25 al Meeting, in un'intervista pubblicata su "Tracce" di luglio/agosto. «Siamo tutti attori protagonisti della stessa scena, non ci sono due mondi separati»

Musulmani in Francia
Adrian Paci

Adrian Paci: «Seguo quel che mi appare»

IncontriGiuseppe Frangi

Ha imparato a lavorare guardando i maestri del passato: immagini, strappate al regime, con cui fa ancora i conti. Oggi è tra gli autori più ricercati. Da Tracce di giugno l'incontro con l’artista albanese, che sarà anche al Meeting di Rimini

Un fotogramma del video ''Rasha''
Shodo Habukawa, monaco del Monte Koya

Trent'anni fa l'abbraccio tra don Giussani e Shodo Habukawa

IncontriAlberto Savorana

Era l'estate del 1987 quando il fondatore di CL visitava il monastero buddista del Monte Koya. Un incontro inatteso e sorprendente. Il monaco sarà di nuovo al Meeting di Rimini. Qui il racconto di quel viaggio dalla biografia di Savorana

Don Giussani al Monte Koya con Shodo Habukawa
Juan José Cadenas

Una furiosa rivendicazione della libertà

IncontriFernando De Haro

La secolarizzazione, la salvezza, le neuroscienze, Giobbe, il rapporto con la Chiesa. E Péguy: «Dio vuole essere amato da uomini liberi e non da schiavi». Da Tracce di giugno riproponiamo la conversazione con il fisico spagnolo Juan José Cadenas

L'intervista su Tracce
Miryam con la sorella Zumoruod

«Il nostro rifugio»

MondoMaurizio Vitali

Riproponiamo, da "Tracce" di giugno, la storia di Myriam. Stupì il mondo perdonando gli uomini dell’Isis. Dopo tre anni, lei e la sua famiglia sono ancora profughi. Raccontano la vita nel campo. Le prove. E una decisione: restare nella loro terra, l'Iraq

La preparazione della prima messa dopo la liberazione a Qaraqosh, a 30 chilometri da Mosul
Victor Primc con suor Maine Oporto

Argentina, la vita come viene

MondoAlessandra Stoppa

Non era mai stato nelle favelas di Buenos Aires. Poi, l’incontro con chi ci vive: gli “ultimi” da cui pensava di essere salvato. La storia di Victor Primc, volontario all’Hogar de Cristo. Dove si scommette tutto su due princìpi del cardinale Bergoglio...

Padre José Maria di Paola, detto padre ''Pepe''
Al settore 5 della Cañada Real, Madrid

Andare dai poveri. I venerdì di Bocatas

MondoElena Santa María

Da vent'anni, ogni settimana, portano cibo ai tossicodipendenti della periferia più malfamata di Madrid. Hanno iniziato in tre. Ora sono decine di giovani. Che agli ultimi, ragazzini rom compresi, offrono la loro amicizia

Voci da Bocatas (1:01)
Il cardinale Gualtiero Bassetti

«Perché un due di briscola come me?»

IncontriLuca Fiore

Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della Cei. In questa intervista, realizzata all'indomani dell'annuncio della sua nomina a cardinale, l'arcivescovo di Perugia raccontava di sé e del suo popolo (da Tracce, febbraio 2014)

Il cardinale alla presentazione di ''Vita di don Giussani'' a Perugia
Lena entra nella Casa volante

La casa volante nel deserto

MondoElena Mazzola

Tanja, Lena, Ira e Lena. Sono le protagoniste di un'opera inaugurata al DanteFEST di Kharkov, in Ucraina. Che rispecchia la vita di una comunità, dove cultura e carità sono inscindibili. Un «pezzo di paradiso». Che non ci sarebbe, senza don Giussani...

La festa d'inaugurazione al DanteFEST di Kharkov

A Norcia, tra macerie e tenerezza

ItaliaPaolo Perego

Sette amici di Chioggia volontari nella città umbra per aiutare i monaci a costruire il nuovo convento. Dentro un mare di bisogno e di lavoro da fare, una scoperta che cambia lo sguardo: «È un altro che fa...»

Gli amici di Chioggia con i monaci norcini
Quaraqosh, chiesa dell'Immacolata Concezione

Nel ground zero del Califfato

MondoFernando De Haro

Nei villaggi "fantasma" intorno a Mosul, insieme ai cristiani cacciati dall'Isis che tornato a visitare le loro case. Passando per il monastero più antico dell'Iraq, dove qualcuno non è mai fuggito... (le altre storie su Tracce di Maggio)

Yohanna Towaya davanti alla sua casa a Qaraqosh
Valdeci Antônio Ferreira - Foto di Kika Antunes

Il rischio e il riscatto

MondoAlessandra Stoppa

Le abbiamo conosciute all’ultimo Meeting di Rimini. Le carceri gestite dai detenuti, che hanno superato i confini del Brasile. Qual è il segreto? Intervista alla guida delle Apac, Valdeci Antônio Ferreira (da Tracce, aprile 2017)

Un carcere Apac