Lettere

Lettere - 2020

Il biglietto di Samuel

Lettere

Luisella, ogni mattina, incontra un ragazzo africano che mendica. È gentile, affettuoso, ringrazia anche se non gli si dà niente. Un giorno lei va di fretta: «Scusa non riesco a fermarmi, sto andando a messa...». È l'inizio di qualcosa di nuovo

Argentina. I poveri? «Una mano tesa verso di noi»

Lettere

Con le famiglie del quartiere San Miguel. Ecco come la comunità di CL di Maschwitz ha voluto vivere la IV Giornata mondiale dei poveri. Più che un gesto di filantropia, una vera festa. Con "i santi della porta accanto"

Florida. «Il 2020 non mi ha truffato»

Lettere

Anche se privati delle forme abituali della vita, «Cristo continua ad accadere». È la scoperta di un anno straordinario. Dove anche i dialoghi faticosi sulla politica, diventano occasione di conoscenza di una realtà «che ti scombussola»

Tokyo

Tokyo. La compagnia è al fondo dell'io

Lettere

Dalla Svizzera al Giappone. Tutto intorno cambia: amici, lavoro, casa, lingua. E poi quattro mesi di isolamento in casa per la pandemia. Eppure, per Gabriele, è l'occasione per scoprire «da dove sgorga la Presenza che riempie da vita»

Riaffermare a chi vogliamo appartenere

Lettere

Il lavoro di raccolta delle adesioni alla Scuola di comunità (il termine è prorogato al 23 dicembre). E la gratitudine di scoprire che, in un gesto semplice, può riemergere ciò che abbiamo di più caro. Il racconto di un'amica di Ascoli

Tema: “Tutti insieme siamo un mare”

Lettere

Angelica ha sempre fatto la Colletta alimentare come volontaria. Da universitaria, da insegnante, da mamma. Quest'anno non è come gli altri anni. Eppure il senso non cambia. Perché, come ha scritto sua figlia di IV elementare...

Un Mistero che si rivela, anche facendo team building

Lettere

Si chiude l'azienda e si va in un bel posto a fare formazione. Di solito sono giornate deludenti. Ma Emilia prova a impostare l'uscita in modo nuovo. A tema "lo scopo" e "il desiderio" nel lavoro. E, una volta tornati in ufficio...

La Colletta in classe «mi è sfuggita di mano»

Lettere

Come "accendere" gli studenti spenti dal lockdown? Alcuni insegnanti di Milano si ritrovano attorno a questa domanda. Che nel dialogo diventa «che cosa sorregge noi»? È l'inizio di qualcosa di inatteso

Vienna. Il "non perdono" ci rende vecchi

Lettere

All'inizio shock, angoscia e rabbia. Poi il desiderio che anche l'attentato terroristico fosse illuminato dall'esperienza cristiana. E la testimonianza di una parente delle vittime. Che su un giornale ha scritto...

Manhattan

Stati Uniti. Una nuova vita nel deserto

Lettere

Il clima di tensione. I litigi in famiglia. Due mondi che non si parlano. Le Presidenziali hanno accentuato la spaccatura nel Paese. Jonathan racconta il dolore del presente. E da dove nasce la sua speranza

Foto Unsplash/Magdiel Lagos

«Il soffio di Dio, durante il Covid»

Lettere

Una famiglia colpita dal virus, tra isolamenti e ricoveri. «Una solitudine in cui non sono mai stata sola». Una mamma racconta le sue scoperte in un periodo drammatico e «pieno di cose belle»

Fratel Elio tra i suoi bambini

Elio Croce. La missione di un cristiano

Lettere

È morto l'11 novembre il comboniano trentino. Per oltre quarant'anni ha vissuto in Uganda tra poveri, guerriglie, Ebola, orfani e ospedali. Un amico lo racconta, fino al suo «Eccomi, totus Tuus»

Le candele sulle finestre del monastero di Gualdo Tadino.

«Siamo figlie, non siamo sole»

Lettere

A Gualdo Tadino, in Umbria, un monastero in difficoltà, con le suore contagiate dal Covid. Peppe racconta la mobilitazione per aiutarle. E di una speranza, che con le candele alle finestre, illumina tutta la città

Il sole su Pellestrina dopo l'alluvione del 12 novembre 2019.

E Pellestrina fu invasa da un mare di amici

Lettere

Un anno fa l'"Acqua Granda" eccezionale che mise in ginocchio l'isola della laguna veneziana. Oggi, alcuni amici della comunità locale raccontano cosa è successo dopo. E la loro gratitudine per quello che hanno visto

Foto Unsplash/SJ Objio

«Ma davvero abbiamo perso?»

Lettere

Il Covid19 e un reparto d'ospedale che cambia la sua funzione per far fronte all'emergenza. Può sembrare una sconfitta. Oppure «un'occasione da non perdere»...

Foto Unsplash/Greg Rakozy

Gioventù Studentesca. Tutto è da scoprire

Lettere

Un evento atteso, quest'anno, per la prima volta. La Giornata di inizio anno dei ragazzi delle superiori vissuta da Sara: «Non sono sola, forse prima non me ne accorgevo»

L'incontro con Daría e la sua famiglia.

Cile. La caritativa in un anno di... grazia

Lettere

Impossibile continuare a frequentare le detenute in carcere. Come non perdere quel gesto? Il racconto di un cammino, un passo alla volta, in cui Carolina e le sue amiche hanno scoperto «di cosa abbiamo davvero bisogno»

Foto Unsplash/Ihor Malytskyi

«C'è sempre qualcuno con te»

Lettere

Insegnante alle superiori, Maura a causa del Covid si ritrova in quarantena come i suoi alunni. E racconta di due ragazzi, di quello che vivono e di come tutti possiamo stare davanti alle fatiche «mai da soli»

Foto Unsplash/Element5 Digital

Elezioni USA. «Se manca quella "X" fuori dal cerchio...»

Lettere

Un clima esasperato, quello della vigilia delle Presidenziali, «dove tutto è ridotto a politica e ideologia». Eppure, racconta, Alessandro, dei piccoli miracoli sono possibili. «Come quel dialogo, nato a casa nostra...»

Foto Unsplash/Hush Naidoo

Canada. «Riscoprire la mia appartenenza»

Lettere

Il lavoro in ospedale, che inizia a essere sempre più difficile. E un cd di canti russi ascoltato in auto ogni mattina, «espressione di un popolo» che apre una nuova prospettiva...

Foto Unsplash/Maico Pereira

«Voglio essere felice ora»

Lettere

La malattia del padre lontano e un bisogno che mette alle strette. E la scoperta che si può chiedere ciò che si desidera davvero solamente «davanti a Uno presente nella mia vita»