#BancoFarmaceutico

Volontari della Giornata della raccolta del farmaco

Banco Farmaceutico. La carità ha operato ancora

Lettere

Il freddo e il maltempo non hanno fermato la raccolta fuori dalle farmacie. Molti gli anziani. C'è chi chiede di donare le medicine della moglie morta. E sullo sfondo, l'appello del Papa. La lettera di una volontaria di Piacenza

Sergio Daniotti mostra al Papa l'Incoronazione di spine di Bernardino Luini

Il Papa al Banco Farmaceutico: «Globalizzare la cura»

AttualitàDavide Perillo

Francesco ha ricevuto in udienza 200 volontari della fondazione che organizza la Giornata di raccolta del Farmaco. «La condivisione dei beni può migliorare la società e testimoniare quell’amore che ci viene richiesto dal Vangelo»

Philippe Daverio, l'origine del Banco Farmaceutico (3:21)
La Giornata di raccolta del Banco Farmaceutico, dal 4 al 10 febbraio

Banco Farmaceutico. Verso la Giornata di raccolta

AttualitàPaolo Perego

Sabato 8 febbraio, grazie a 24mila volontari, si potranno donare medicinali per i poveri in cinquemila farmacie. A vent'anni dalla prima volta, un pezzetto di una storia che non smette di crescere

Sabato 10 febbraio, la Giornata di raccolta del farmaco

Un sabato da protagonisti per i farmaci... da "Banco"

AttualitàPaolo Perego

Il 10 febbraio si è svolta la giornata di raccolta dei medicinali organizzata dal Banco Farmaceutico in 3.600 farmacie italiane. Un aiuto importante, di fronte a una "povertà sanitaria" che oggi tocca una persona su tre. Come raccontano queste storie...

Conoscere (e donare) per curare tutti

AttualitàPaola Ronconi

Presentato il quarto Rapporto su povertà sanitaria e donazione dei farmaci. Cresce il numero degli italiani che non possono permettersi medicinali e cure. Come pure l'opera del Banco farmaceutico

L'annuale Giornata di raccolta del farmaco nelle farmacie
Grecia, il campo profughi al porto del Pireo.

Ventun bancali di generosità

AttualitàPaolo Perego

Oggi, il Banco farmaceutico in collaborazione con l'Aifa ha consegnato oltre 60mila scatole di medicinali per sostenere l'accoglienza dei migranti in Grecia. Un gesto nato dal desiderio di rispondere all'invito del Papa. Perché «la carità non ha confini»