Colletta alimentare

La Colletta alimentare.

La Colletta e il regalo di un cuore lieto

Lettere

La giornata di raccolta del Banco alimentare fatta per tanti anni. Una formalità o un'occasione? Ma poi accade l'incontro con una ex-allieva in difficoltà. E un incrocio di sguardi che fa crollare pensieri e obiezioni

Chioggia
Gli egiziani della comunità copta di Roma al lavoro nel "magazzino" della Colletta alimentare alla Stazione Prenestina.

La Colletta a Roma e il “Padre nostro” in arabo

ItaliaSilvia Guidi

Un gruppo di cristiani copti egiziani è destinatario degli aiuti del Banco alimentare. Alcuni di loro, da tre anni, aiutano per la giornata di raccolta. È accaduto anche quest'anno, nell'androne della Stazione Prenestina, "magazzino"per un giorno...

Traduzioni in arabo per aiutare la raccolta
I ragazzi egiziani di "Angels Division" alla Colletta alimentare

La Colletta degli "Angeli" egiziani

Lettere

Un gruppo di ragazzi copti ortodossi, di un'associazione che si occupa di poveri e aiuta i giovani nello studio, ha partecipato alla raccolta del Banco alimentare nel milanese. Ecco come raccontano quello che hanno vissuto

Il biglietto dei detenuti del carcere di Opera (Milano) dopo la Colletta alimentare.

La Colletta in carcere. Quando l'umanità ritrova il suo volto

Lettere

Non solo in 13mila supermercati italiani. Tra le 8.200 tonnellate raccolte dai volontari Banco alimentare nella giornata di sabato scorso c'erano anche le "scatolette" donate da tanti detenuti. Come è accaduto a Opera, alle porte di Milano...

La casa di reclusione di Opera, alle porte di Milano
Sabato 25 novembre torna la Colletta alimentare.

Taranto. La Colletta, il carcere e il "modello 72"

AttualitàPaola Bergamini

Duemila euro di prodotti raccolti tra i detenuti. Un'esperienza nata 5 anni fa per partecipare alla raccolta del Banco alimentare. «Perché alle provocazioni della vita si deve sempre rispondere». Lo racconta il direttore della casa circondariale pugliese

Stefania Baldassari, direttore del carcere di Taranto.
Sabato 25 novembre torna la Colletta alimentare

C'è differenza tra chi dona e chi riceve?

Lettere

Tante famiglie bisognose, la possibilità di aiutarle ma pochi volontari. Perché non chiedere una mano a chi viene assistito? Alla vigilia di un nuovo appuntamento con la Colletta alimentare, ecco perché fare un gesto di carità è un'occasione per chiunque

Conoscere (e donare) per curare tutti

AttualitàPaola Ronconi

Presentato il quarto Rapporto su povertà sanitaria e donazione dei farmaci. Cresce il numero degli italiani che non possono permettersi medicinali e cure. Come pure l'opera del Banco farmaceutico

L'annuale Giornata di raccolta del farmaco nelle farmacie

Dalla misericordia ricevuta alla carità

Attualità

Riproponiamo l'avviso dato da don Julián Carrón alla Scuola di comunità, con l'invito a partecipare alla Colletta alimentare e alle Tende Avsi. Sono le modalità con cui CL propone di aderire alla Giornata Mondiale dei poveri indetta da papa Francesco

La preghiera nella Casa della Cultura islamica di via Padova a Milano

Verso la Colletta. Compagni di cammino in moschea

AttualitàGiorgio Paolucci

A Milano, oltre 1500 musulmani hanno seguito la presentazione della Colletta alimentare alla Casa della cultura islamica. «È un gesto di bene, e il bene non conosce confini», per il direttore Mahmoud Asfa. E tanti hanno chiesto: «A chi devo dare il nome?»

Mahmoud Asfa, direttore della Casa della Cultura islamica, parla ai fedeli
La cattedrale romano-cattolica di San Giuseppe a Bucarest.

Romania. Come "di schianto", l'inizio riaccade

Lettere

La Giornata di inizio anno, l'ultima Scuola di comunità di Carrón e le parole del Papa per la Giornata dei poveri. Per Simona, a Bucarest, l'occasione di rapporto con chi come lei opera nel sociale ogni giorno. E di «una sovrabbondanza di grazia...»

Il volantino dell'iniziativa per la Giornata dei poveri del 19 novembre a Bucarest