Lettere - 2020 - Pagina 2

Foto Unsplash/Daan Stevens

«Una compagnia per dire il mio sì»

Lettere

Il ricovero in ospedale, la terapia. In mezzo, la Giornata di inizio e alcune letture. E un rapporto di cui «anche chi ti sta vicino può accorgersi»...

Una chiesa in fiamme a Santiago

Cile. L'amore che fa respirare

Lettere

L'esplosione delle violenze nel Paese, con l'incendio di due chiese. «Un attacco alla comunità vivente», ha detto anche un politico. Cosa permette di starci davanti? Cosa può trasformare il mondo? Una lettera da Santiago

Venezuela. Quegli occhi che non riesci a scordarti

Lettere

Nel periodo del confinamento, Carlos inizia a partecipare in parrocchia al gesto della "pentola solidale". Qui incontra sguardi e storie che intercettano il suo bisogno di essere amato. E mettono in moto il suo "io"

Baku, Azerbaigian

Azerbaigian. Il miracolo del nostro inizio

Lettere

Mentre la guerra continua, le comunicazioni con l'estero sono interrotte e le scuole sono chiuse per il Covid, la comunità di CL di Baku si riunisce attorno a un pc per la Giornata di Inizio anno. Con loro, il Vescovo della città. Che cita Einstein...

La Giornata di Inizio anno a Baku
Monsignor Mario Delpini sul sagrato del Duomo di Milano

Milano. La gioia che vince lo scetticismo

Lettere

Mille giovani, sabato scorso, in Duomo per la veglia Redditio Symboli con l'arcivescovo Delpini. «Chi accetta di seguire il Signore Risorto si sorprenderà della novità di vita che inizia ad accadere in lui»

Argentina. Il Paradiso in casa, anche col Covid

Lettere

La malattia che arriva tra tante altre sfide, l'autoambulanza che arriva e la preghiera di Monica: «Non mi puoi chiedere di più». Ma la realtà non dà tregua. Anzi, la invita a guardare. E quando comincia a cedere...

Foto Artem Maltsem/Unsplash

Un pozzo di acqua fresca

Lettere

Nicola era andato all'incontro coi ragazzi senza aspettarsi nulla. Ma nelle loro parole, una frase di Chesterton su "risposte ed enigmi" prende carne. E si può «ricominciare e dissetarsi ancora»

La comunità di CL a Cuba (prima del Covid)

Cuba. Il vero che dà senso a tutto il resto

Lettere

Più che per la pandemia, il popolo sta soffrendo per la mancanza di cibo. Sull'isola la vita è una lotta quotidiana. E domina un clima di incertezza e rabbia. In mezzo a questo, la piccola-grande luce della Scuola di comunità fatta via chat su Whatsapp

Ragazzi che, senza chiedere, chiedono tutto

Lettere

Una prof precaria con i figli da inserire all'asilo. Una supplenza che arriva all'ultimo momento e le regole anti-Covid. Come non andare in apnea cercando di incastrare tutto? Che cosa ci ricorda che la realtà è buona?

Ventisette paia di occhi e il rischio zero

Lettere

La voglia di ricominciare la scuola. Il discorso pronto per il primo giorno. Poi le discussioni estenuanti sui protocolli di sicurezza: «Ma non sarebbe più sicuro stare a casa?». Ma gli sguardi dei ragazzi sopra le mascherine...

Il desiderio di Achille

Lettere

Per la prima volta, Paola va a scuola con una lezione non perfettamente preparata. È un percorso nella Letteratura greca e latina. «Mi chiarirò le idee nel dialogo con gli studenti». E così, in una terza, Serena alza la mano e dice…

(Jack Ingle/Unsplash)

«L'inaudita scoperta» di tornare tra i banchi

Lettere

Insegnante e mamma, la sera prima della riapertura delle scuole. Tutto è pronto, «sembra quasi normale». Invece la vita è cambiata negli ultimi mesi. Cosa può riaccendere l'attesa di un nuovo inizio?

La cattedrale di San Lorenzo a Genova.

Genova. Tutto per quell'invito

Lettere

Il Battesimo di Anduela e l'incontro con il Vescovo, ultima tappa di un'amicizia cominciata con un pomeriggio di caritativa e con una domanda: «Cosa c'è dietro?»

La piazza di Mirabella Eclano (Avellino) durante il Meeting

Come a Rimini, ma a Mirabella Eclano

Lettere

Natalia, per tante edizioni volontaria alla kermesse romagnola, vive in un paese nel cuore dell'Irpinia. Quest'anno non si poteva partecipare. Ma quando ha saputo che si poteva fare «il Meeting dove sei tu»... Ecco cosa è successo

“<em>Favela pela janela</em>”</strong> di Simone Santos

Brasile. Sfogliando pagine di carne

Lettere

"Passos" è la versione brasiliana di "Tracce". Tra i suoi abbonati c'è Giovanna, che scrive alla redazione per ringraziare. E raccontare di una compagnia che anche durante il lockdown «è entrata nella mia stanza senza preavviso»

(Foto Archivio Meeting)

Meeting. «La forza dei millimetri e degli istanti»

Lettere

Impegnata a Rimini con la radio ufficiale della special edition di quest'anno, Elisabetta racconta cosa ha vissuto e scoperto. Dallo «scandalo per ciò che manca» al trovarsi «di fronte a un privilegio che ha aperto tante domande»...

(Foto Unsplash/Adi Goldstein)

America Latina. Se la quarantena "suona" meglio

Lettere

Da sette Paesi, collegati via WhatsApp e su Zoom. A unire un gruppo di universitari la loro grande passione per la musica. E una nuova amicizia inaspettata nata da una domanda: "Per Chi lo facciamo?"

Canción con todos - Il video degli universitari dell'America Latina
Il Meeting a Cassano Magnago

Il Meeting chiusa in quattro mura

Lettere

Tutto era pronto per partecipare all'evento nella piazza del proprio paese. Ma dopo ritorno dalla Croazia, c'è l'obbligo di quarantena... Eppure, quella di Monica, è stata un'avventura degna della cima del K2

Preparativi a Nervi

Genova. «Ma noi siamo sordi al sublime?»

Lettere

Dalla provocazione di un ragazzo nasce la "piazza di Nervi". Una settimana dove, vicino a casa, trovano ciò per cui sono sempre andati a Rimini. «Il segreto del Meeting è così reale che accade in ogni condizione»

Il Meeting di Rimini a Legnano

Meeting a Legnano. «Accogliendo mi sento accolta»

Lettere

Non aveva mai fatto la volontaria. Ma quest'anno Cinzia decide di coinvolgersi nella sua città. La preparazione fino ai minimi particolari. Come quella di chi invita gli amici a casa propria. E la meraviglia del titolo? Che meraviglia è?

La piazza di Minsk

«Senza perdono la Bielorussia non avrà futuro»

Lettere

Il Paese è in protesta pacifica dalle elezioni del 9 agosto. Un sacerdote cattolico racconta «il risveglio di un popolo», finora apatico rispetto al regime. «Viviamo la vertigine di vivere il presente com'è»